Home Page > Societa - Storia
Storia del Bsr Grugliasco

U.S.D. Grugliasco

Nasce nel 1919 con il nome di Pro Grugliasco, grazie all’impegno di alcuni giovani con la passione per il calcio. Nei primi anni si limitarono a sfide fra amici o con le squadre dei paesi limitrofi (Leuman, Collegno, Rivoli). Poi con il tempo iniziarono le partecipazioni ai tornei estivi; nel 1924 è definito il primo statuto Societario sotto la presidenza del sig. Guidetti. Il primo campo è quello di via Roma dove è attualmente la scuola Di Nanni.

Intorno agli anni trenta l’attività si intensifica, la Pro Grugliasco partecipa ai campionati locali organizzati dalla F.I.G.C. e nel 1934 vince il campionato valsusino.

I primi colori sociali sono il blu con bordi grigi. Non esiste una vera e propria sede sociale; ci si trova e ci si cambia nel magazzino vinicolo di Marengo (nell’attuale via G. Arduino dove attualmente c’è un negozio di pettinatrice).

Dopo la guerra nel 1945 vengono smontati due baraccamenti e rimontati nei pressi di quello che era il campo sportivo in via San Rocco. Furono costruiti i giochi da bocce (la società era una polisportiva) ed una pista da ballo. In quell’anno iniziò il periodo di presidenza del sig. Bertolotto.

La società si mantiene con sovvenzioni dei commercianti, aziende e con gli incassi delle partite e delle serate danzanti. Fino alla fine degli anni Cinquanta non esistono spogliatoi veri e propri. Ci si cambia tutti insieme con gli avversari nella baracca più grande e ci si lava al rubinetto, che era posto fuori (anche in inverno). Verso la fine di quegli anni grazie ad un contributo della F.I.G.C. Regionale si poté costruire un piccolo spogliatoio per gli ospiti con doccia. 

Nel 1966, con presidente il sig. Tonini, avviene il gemellaggio con la cittadina francese di Echirolles ed è questa l’ultima manifestazione sportiva che si svolge sul vecchio impianto di via Roma. Dal 1967 infatti la Società inizia a disputare gli incontri casalinghi nell’attuale impianto di via Leonardo Da Vinci.

Nel 1971, con presidente il sig. Lemi, viene disputato l’ultimo campionato con il nome di Pro Grugliasco. Alla fine di quella stagione sportiva nasce l’A.C. Grugliasco (dalla fusione tra la Pro Grugliasco, Avvenire Grugliaschese e la Vacchero). I colori sociali diventano giallo-versi. La Società, oltre alla prima squadra che partecipa al campionato di Seconda categoria, ha anche il Settore giovanile con le squadre Pulcini, Esordienti, Giovanissimi, Allievi e Primavera.

Nel 1976-77 con Scarafia presidente vince il campionato di Seconda categoria e nel 1979 quello di Prima categoria, approdando poi in Promozione.

Resta in Promozione fino al 1982 quando, perdendo ai rigori lo spareggio con lo Stresa, retrocede in Prima categoria. Nasce in quegli anni la prima Scuola calcio del Grugliasco.

Nel 1986 con Mazzotta presidente e Alesse allenatore risale in Promozione; in quegli anni entra a far parte della Società Marcello Colantoni, nel ruolo di segretario amministrativo che, nell’organigramma societario, ricopre ancora oggi. Il signor Colantoni, in data 16 aprile 2014, ha inoltre conseguito presso il Teatro Kursall di Lignano Sabbiadoro il diploma di benemerenza dalla F.I.G.C. , per i suoi 20 anni al servizio della società grugliaschese. 

La struttura viene poi migliorata con la realizzazione di locali per la segreteria e per un bar sociale. Nella stagione 1990-91 la società A.C. Grugliasco si fonde con l’U.S. Gerbido e con il G.S. La Salle, prendendo il nome di U.S. Grugliasco L.S.G. . In questa occasione cambiano i colori sociali che passano da giallo-verdi a giallo-blu. Il presidente resta Piero Bianco, già presidente del Grugliasco, e vice-presidenti sono Enzo Micozzi del Gerbido e Ersilio Rubatti del La Salle. Ai consiglieri del Grugliasco sigg. Sannino e Rotondi si aggiungono Giachino dal Gerbido e Francini, Frison e Zucco dal La Salle.

Nel 1992 la Prima squadra partecipa al campionato di Promozione piazzandosi al quinto posto nella classifica finale. Nella stagione 1993-94 viene eletto presidente il sig. Enzo Micozzi; la Prima squadra partecipa al campionato di Promozione sotto la guida tecnica di Pasqua.

Ai locali per la sede e per il bar si aggiunge un capannone dono dei Fratelli delle Scuole Cristiane di Grugliasco, che viene adibito parte a magazzino e parte dell’attività societaria.

Nel giugno 1994 il presidente Enzo Micozzi firma la fusione con il G.S. San Paolo. Nell’occasione entrano a far parte del consiglio il sig. Scordo, sponsor del San Paolo, il sig. Izzi e il sig. Barbera che lascia la carica di Presidente del S. Paolo assumendo quella di Direttore generale della nuova Società che prende il nome di U.S. Grugliasco S. Paolo L.S.G. .

Nel 1995-95 assume la presidenza l’attuale presidente onorario Ersilio Rubatti; alla società viene nuovamente assegnata la coppa Disciplina e ammessa al campionato di Promozione.

La stagione 1998-99 è nel complesso la stagione dove la società U.S. Grugliasco, sia nel campo sportivo che nel campo organizzativo e strutturale, raggiunge il maggior numero di obiettivi. In campo sportivo la Prima squadra si piazza al quinto posto in classifica finale con molto rammarico per occasioni sprecate banalmente ma con la certezza di aver costruito un gruppo giovane, dalle notevoli prospettive, e nel quale trovano posto diversi elementi proveniente dal proprio Settore giovanile.

In campo organizzativo entrano a far parte del consiglio i sigg. Felice Marmo e Donato Guglielmi. La struttura viene migliorata realizzando due campi di calcio a 5 regolamentari per campionato di serie A, con relativi spogliatoi e sui quali disputa il campionato di serie D la squadra del Grugliasco Taurus. Vengono ottimizzati gli spazi nell’area agli spogliatoi e viene rifatto l’impianto per il riscaldamento e per le docce. Gli obiettivi dell’immediato futuro sono duplici: in campo sportivo di risalire in Promozione ed entrare con il Settore giovanile nelle 16 Società che disputano il Superoscar, in quello organizzativo ampliare e migliorare ulteriormente le strutture al fine di poter portare la Scuola calcio dalla sede attuale presso i Fratelli delle Scuole Cristiane, nell’impianto di via Leonardo da Vinci.

Nel 2005 per disposizioni federali tutte le società aggiungono alla loro denominazione la lettera “D” che sta per “dilettantistica” e diventa U.S.D. Grugliasco.

Tra i personaggi di maggiore spicco, tutt’ora presenti, c’è in primo luogo Secondo Sanino, che dapprima al Borgo San Remo e successivamente al Grugliasco, è attualmente presidente onorario. L’altra persona è Ersilio Rubatti, che è stato presidente della società per 16 anni, sino all’anno 2009 e proprio sotto la sua presidenza c’è il riconoscimento ufficiale dal CONI/FIGC con la consegna nella sede del CONI a Roma di una targa per il 75° anno dalla fondazione.

Il suo successore è Felice Marmo che, proseguendo il lavoro di chi l’ha preceduto, sta creando, insieme al solito gruppo di appassionati, un ambiente giusto per i giovani della città di Grugliasco che vogliono giocare al calcio, insieme ad altre attività di aggregazione, rivolte alle famiglie.

 

Borgo San Remo

Siamo alla fine dell’anno 1967, inizio 1968, quando un gruppo di amici, appassionati di calcio e frequentatori del BAR SAN REMO, iniziano l’attività calcistica a titolo esclusivamente amatoriale, sfidando le compagini di altri bar della zona; visti i soddisfacenti e incoraggianti risultati decidono di costituire una vera e propria squadra. L’autofinanziamento è l’unica strada, pertanto raccolto il denaro necessario, è dato incarico a Valentino Boldrin, allenatore, giocatore e tifoso milanista, di acquistare il primo gioco di maglie. Le maglie erano di colore rosso-nero e qui nacquero le prime discussioni, sanate poi con l’intervento di mediazione di Mario Gaetani, “il Geometra”.

“Il Geometra” propose il colore azzurro nazionale con l’alternativa del bianco e nacque così la maglia con i colori bianco/azzurro.

Nell’estate del 1968 la squadra del Borgo San Remo fu iscritta al Campionato UISP, e sulle maglie il simbolo riportava una gru in campo bianco-azzurro. 

 

BSR Grugliasco

Oggi la società U.S.D. Grugliasco ha cambiato nome in A.D.P. BSR GRUGLIASCO. Il 10 giugno 2010 presso la sala consigliare del comune di Grugliasco , è stata sancita la nascita della società sportiva A.D.P. BSR GRUGLIASCO, dalla fusione delle due società di calcio cittadino, U.S.D. Grugliasco e A.D.P. Borgo San Remo.

Al termine di una stagione strepitosa, il 27 aprile 2014 il Bsr Grugliasco, allenato da Marco Faghino e Marcello Todella, ha conquistato l'Eccellenza: per la prima volta nella storia, vincendo 19 partite su 30 e perdendone solo 3, i biancorossi arrivano primi nel girone di Promozione. 

Dopo la stagione 2014/15 il Bsr Grugliasco ritorna in Promozione. Attualmente (stagione 2016/17) i grugliaschesi, guidati dall'allenatore Gianfranco Marangon, militano nel Girone C di Promozione.